Vai a sottomenu e altri contenuti

MATRIMONIO MISTO E MATRIMONIO FRA CITTADINI STRANIERI IN ITALIA

I cittadini stranieri possono validamente contrarre matrimonio in Italia secondo il rito civile italiano o con rito religioso valido agli effetti civili, secondo i culti ammessi nello Stato.

Requisiti

Nel caso del cittadino straniero residente in Italia, la celebrazione del matrimonio deve essere preceduta dalle pubblicazioni, da richiedere all'Ufficio di stato Civile del Comune di residenza anagrafica. Se invece si tratta di cittadini entrambi stranieri e non residenti, ma comunque domiciliati nel Comune di Loceri, non occorre richiedere le pubblicazioni di matrimonio.Le condizioni per contrarre matrimonio sono regolate dalla legge nazionale del Paese di appartenenza, pertanto i cittadini stranieri per poter contrarre matrimonio in Italia ai sensi dell’art. 116 del Codice Civile devono presentare il Nulla-Osta, rilasciato dalla competente Autorità del Paese d’origine. Il nulla-osta deve attestare che non esistono impedimenti al matrimonio secondo le leggi del Paese di appartenenza e deve chiaramente indicare i seguenti dati: nome, cognome, data e luogo di nascita, paternità e maternità, cittadinanza, residenza e stato libero; deve inoltre riportare che lo straniero può contrarre matrimonio in Italia con il cittadino italiano di cui devono obbligatoriamente essere indicate le generalità.Il Nulla osta può essere rilasciato:- dall’Autorità Consolare in Italia; in questo caso la firma del Console deve essere legalizzata presso la Prefettura di Nuoro;- dall’Autorità competente del proprio Paese; in questo caso il documento deve essere legalizzato dal Consolato o dall’Ambasciata italiana operante in tale Paese.In base a specifici accordi e convenzioni internazionali per alcuni cittadini stranieri vigono condizioni diverse. Convenzione di Monaco del 5.9.1980 relativa al certificato di capacità matrimonialePrevede la possibilità di sostituire il Nulla-Osta con un certificato di capacità matrimoniale, esente da legalizzazione, che viene rilasciato dall’Ufficio di Stato Civile del Comune di residenza del proprio Paese. Gli Stati che hanno aderito alla Convenzione sono:Austria, Belgio, Germania, Grecia, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Spagna, Svizzera, Turchia.Per i cittadini statunitensi: Al posto del Nulla-Osta vengono richiesti i seguenti documenti: - 1) atto di notorietà attestante che, per le leggi cui il cittadino è sottoposto nel proprio Paese può contrarre matrimonio. Per tale atto occorre presentarsi con due testimoni avanti ad un’autorità italiana competente (Cancelleria del Tribunale, Notaio, Autorità Consolare italiana all'estero); - 2) dichiarazione giurata resa presso il Consolato Statunitense in Italia. La firma del Console deve essere legalizzata presso la Prefettura competente. Per i cittadini australiani: In sostituzione del Nulla-Osta sono richiesti i seguenti documenti: A) dichiarazione giurata resa dal cittadino australiano alla competente Autorità consolare australiana in Italia, dalla quale deve risultare che giuste le leggi a cui è soggetto in Australia, nulla osta al matrimonio che intende contrarre in Italia. La firma del Console deve essere legalizzata presso la competente Prefettura. B) Documenti (atto di nascita, certificato di stato libero) rilasciati dalle competenti Autorità in Australia dai quali risulti la prova che giuste le leggi a cui l’interessato è soggetto in Australia, nulla osta al matrimonio che intende contrarre in Italia. Qualora questi documenti non siano disponibili, l’interessato deve presentare un atto notorio (consiste in una dichiarazione giurata resa dall’interessato in presenza di quattro testimoni) fatto davanti all’Ufficiale dello Stato Civile italiano, da cui risulti che in base alle leggi vigenti in Australia, nulla osta al matrimonio che egli intende contrarre in Italia.Per poter contrarre matrimonio i nubendi se residenti in Italia devono richiedere le pubblicazioni di matrimonio presso il Comune di residenza di uno di essi. Se invece si tratta di cittadini entrambi stranieri e non residenti, ma comunque domiciliati nel Comune di Loceri dovranno richiedere le pubblicazioni di matrimonio all’Ufficio di Stato Civile del Comune di Loceri.Per richiedere tali pubblicazioni i cittadini stranieri devono presentare:1) Passaporto 2) Nulla-Osta (o documenti di cui sopra )Se entrambi gli sposi sono cittadini stranieri, e non conoscono la lingua italiana, devono essere assistiti da un interprete sia al momento della richiesta di pubblicazioni sia al momento della celebrazione del matrimonio.Il matrimonio può essere celebrato non prima di 4 e non oltre 180 giorni dopo l’avvenuta pubblicazione di matrimonio.

Costi

Le pubblicazioni di matrimonio sono soggette all'imposta di bollo pari a € 16 se solo uno dei nubendi è residente in Italia, se i nubendi hanno entrambi residenza in Italia ma in due comuni diversi l’imposta di bollo sarà pari a € 32,00.

Normativa

Codice Civile Libro I, Titolo VI, Capo III, Sezioni I-IV-V.

Incaricato

DEIANA MARCELLA – Tel. 0782/77051 Fax 0782/77382 E-mail: demografici@comuneloceri.gov.it – Pec: ufficio.anagrafe@pec.comuneloceri.gov.it

Tempi complessivi

Data fissata per il matrimonio.

Note

Ufficio Anagrafe e Stato Civile - Comune di Loceri
Via Roma 18 - 08040 LOCERI (OG)
Tel. 0782/77051 - Fax: 0782/77382
mail: demografici@comuneloceri.gov.it
mail pec: ufficio.anagrafe@pec.comuneloceri.gov.it
Dal lunedì al venerdì dalle 07:30 alle 08.30 e dalle 11:30 alle 12:30; il martedì dalle 16:00 alle 17:00

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto