Vai a sottomenu e altri contenuti

TOSAP - Tassa occupazione spazi e aree pubbliche

Per occupare il suolo pubblico è necessario richiedere un'autorizzazione o concessione al Comune, anche nel caso in cui l'occupazione sia, per legge, esente dal tributo.

La TOSAP è la tassa dovuta da chi occupa il suolo o aree pubbliche, a qualsiasi titolo, anche temporaneamente.

Le occupazioni di aree pubbliche sulle quali si paga la TOSAP possono essere:
permanenti quando hanno carattere stabile con durata non inferiore all'anno;
temporanee quando hanno durata inferiore all'anno (es: traslochi, banchetti, mercati, ecc...).

La TOSAP è la tassa dovuta da chi occupa il suolo o aree pubbliche, a qualsiasi titolo.

Si applica alle occupazioni riguardanti:
spazi sovrastanti il suolo pubblico con esclusione di balconi e verande;
spazi sottostanti il suolo stesso, comprese quelle poste in essere con condutture e impianti di servizi pubblici gestiti in regime di concessione amministrativa;
aree private sulle quali risulta costituita una servitù di pubblico passaggio, nei modi e nei termini di legge;
tratti di strade statali o provinciali che attraversano il territorio comunale.

Requisiti

Chiunque intende occupare spazi o aree pubbliche o private soggette a servitù di pubblico passaggio deve ottenere una apposita autorizzazione e pagare la relativa tassa.

Costi

La tassa è determinata in base alla superficie, espressa in metri quadrati o lineari ed è rapportata ai giorni per quelle temporanee e all'anno per quelle permanenti e alla tipologia di occupazione sulla base delle tariffe che annualmente vengono determinate con Deliberazione della Giunta comunale. Il pagamento della tassa deve essere effettuato con conto corrente postale n. 12120085 intestato alla Tesoreria del Comune di Loceri, oppure direttamente in contanti presso l'Ufficio Economato oppure direttamente presso il Tesoriere comunale Banco di Sardegna S.p.a., prima che avvenga l'occupazione e che venga rilasciata l'autorizzazione da parte dell'Ufficio Tributi dietro il parere dei Vigili Urbani. La tassa da corrispondere per le occupazioni di tipo permanente è annuale, anche se l’occupazione dell’area o del suolo pubblico, avviene o cessa in corso d’anno. Per le occupazioni permanenti l'autorizzazione viene automaticamente prorogata con il rinnovato pagamento. La scadenza per il pagamento della tassa è il 30/4 di ciascun anno.

Normativa

Decreto legislativo n.507 del 1993
Regolamento per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche e per l'applicazione della relativa tasse

Documenti da presentare

Dichiarazione Tosap di occupazione spazi e aree pubbliche.

Termini per la presentazione

Chiunque intenda occupare, nel territorio comunale, una porzione di suolo, soprassuolo o sottosuolo pubblico o soggetto ad uso pubblico deve presentare domanda, su apposito modulo, per ottenere la concessione. Le occupazioni realizzate senza la concessione comunale sono considerate abusive.
La modulistiche può essere scaricata da questo sito oppure è disponibili presso gli Uffici della Polizia Municipale.
Per l'occupazione permanente la denuncia di occupazione di suolo pubblico va effettuata una sola volta, a meno che non ci siano variazioni.
In caso di nuova occupazione la denuncia va effettuata entro 30 giorni dalla data di rilascio della concessione e comunque entro il 31 dicembre dell'anno di rilascio della concessione stessa. Il pagamento della tassa va effettuato entro la stessa data.
La disdetta anticipata della concessione deve essere comunicata al Comune con almeno 5 giorni di anticipo rispetto alle annualità successive a quella in corso, per le quali viene meno l'obbligo di pagamento della tassa e dell'eventuale canone dovuto.
Per l'occupazione temporanea non occorre alcuna denuncia, ma va semplicemente presentata l'attestazione dell'avvenuto versamento della tassa.
Le concessioni temporanee possono essere rinnovate con il rilascio di una nuova concessione. Il titolare della concessione deve presentare domanda di rinnovo, indicando la durata e i motivi della richiesta di nuova concessione.
Nel caso, invece, di disdetta anticipata, il titolare della concessione dovrà comunque pagare la tassa dovuta e l'eventuale canone.
Il rinnovo o qualunque nuova domanda di concessione viene negato in presenza di motivi che provocano la decadenza della concessione, sia nel caso in cui il richiedente sia stato colpito da sanzioni per altre gravi irregolarità nei rapporti con il Comune.

Incaricato

Dott. Silverio Massimo Monni

Tempi complessivi

2 gg occupazioni temporanee - 7 gg occupazioni permanenti

Termini e modalità di ricorso

 
Contro gli avvisi di accertamento (di ufficio o di rettifica) è ammesso ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale di Nuoro, da proporsi entro 60 giorni dal ricevimento dell'avviso stesso, a mezzo consegna diretta, spedizione in plico senza busta, con raccomandata con ricevuta di ritorno, o notifica nei modi di legge all'ufficio che ha emesso l'atto (in bollo).
Entro 30 giorni dalla proposizione, il ricorrente dovrà costituirsi in giudizio, pena l'inammissibilità, secondo le modalità previste nell'art. 22 del Decreto Legislativo n. 546 del 1992.

 

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Regolamento TOSAP - Tassa occupazione spazi e aree pubbliche Formato pdf 26 kb
Dichiarazione di occupazione di spazi ed aree pubbliche Formato pdf 11 kb
Dichiarazione Tosap permanente Formato pdf 15 kb
Tosap Passo Carrabile Formato pdf 54 kb
Deliberazione G.C. 116 del 27.12.2017 - Approvazione tariffe 2018 Formato pdf 156 kb