Vai a sottomenu e altri contenuti

IMU - Imposta municipale propria

Sono soggetti passivi dell'Imu:
il proprietario di immobili, inclusi i terreni e le aree fabbricabili, a qualsiasi uso destinati, compresi quelli strumentali o alla cui produzione e scambio è diretta l'attività dell'impresa;
il titolare di diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie su immobili. Nel caso di concessione di aree demaniali, soggetto passivo è il concessionario. Per gli immobili, anche da costruire o in corso di costruzione, concessi in locazione finanziaria, soggetto passivo è il locatario a decorrere dalla data della stipula e per tutta la durata del contratto

Requisiti

Proprieta, uso, abitazione, enfiteusi di fabbricati e aree fabbricabili

Costi

I contribuenti devono versare l'imposta, per l'anno in corso, in due rate: prima rata entro il 17 giugno 2013 (la data indicata dalla normativa è il 16 giugno che però è una domenica, pertanto la scadenza è rinviata al primo giorno feriale successivo); seconda rata entro il 16 dicembre 2013, salvo quanto previsto dalle 'novità saldo 2013'. Il versamento si effettua mediante mod. F24 (in posta, banca o per via telematica).

Normativa

Principali riferimenti normativi
Decreto legge 30 novembre 2013, n. 133
Deliberazione del Consiglio comunale n. 44 del 7 luglio 2013 (estratto).
Decreto legge 31 agosto 2013, n. 102 convertito dalla legge 124/2003
Decreto legge 21 maggio 2013, n. 54 (estratto).
Deliberazione del Consiglio comunale n. 52 del 29 ottobre 2012.
Regolamento per l'applicazione dell'Imposta municipale propria - Imu
Regolamento generale delle Entrate tributarie del Comune di Padova.
Decreto legge 8 aprile 2013, n. 35
Circolare n. 3/DF del 18 maggio 2012
Decreto legge 24 ottobre 2012, n. 174
Legge n. 44 del 26 aprile 2012 di conversione del decreto legge 16/2012 ''Disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e potenziamento delle procedure di accertamento''.
D.L. n. 201, art. 13 del 6 dicembre 2011 ''Disposizioni urgenti per la crescita, l'equità e il consolidamento dei conti pubblici''.
D. Lgs. n. 23, artt. 8 e 9 del 14 marzo 2011 ''Disposizioni in materia di federalismo Fiscale Municipale''.
D. Lgs. n. 504 del 30 dicembre 1992 (istitutivo dell'Ici) ''Riordino della finanza degli enti territoriali, a norma dell'articolo 4 della legge 23 ottobre 1992, n. 421''.
Regolamento comunale approvato con Deliberazione del Consiglio comunale n° 3 del 09.03.2012.

Documenti da presentare

La Dichiarazione Imu va compilata sul modello ministeriale entro 90 gg dal momento in cui è sorto il diritto di proprietà sull'immobile, uso, usufrutto, abitazione o dal momento in cui siano intervenute modificazioni strutturali sull'immobile per cui è variata la base imponibile e di conseguenza l'imposta da versare.

Termini per la presentazione

Entro 90 giorni

 

Incaricato

Dott. Silverio Massimo Monni

Tempi complessivi

2

Termini e modalità di ricorso

Il contribuente può presentare richiesta di interpello al Settore Tributi se ci sono obiettive condizioni di incertezza sulla interpretazione di una disposizione tributaria relativa all'Imu riferita al Comune di Loceri.
Nella domanda deve essere esposto in modo chiaro e univoco il caso concreto e personale e la soluzione interpretativa che si ritiene debba essere adottata per il caso prospettato. Il contribuente deve presentare la richiesta prima di porre in essere il comportamento o di dare attuazione alla norma oggetto di interpello.
Alla richiesta deve essere allegata copia della documentazione utile ad individuare la fattispecie prospettata.

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Dichiarazione Imu su modello ministeriale Formato pdf 40 kb
Regolamento IUC 2017 Formato pdf 386 kb
Tariffe iuc 2017 Formato pdf 2136 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto